.
Annunci online

hooverine
27 agosto 2008
summit
La ragazza si trattiene dallo sbattere i pugni sul tavolo. Cerca, per quanto le sia possibile, di esprimere rabbia e convinzione a sufficienza modulando opportunamente la voce e scegliendo con cura dei termini che meglio riflettano la sua frustrazione e la sua ostilità. Sa che qualcuno deve pur riempire il vuoto lasciato da suo padre – non un vuoto di autorità o di competenza, ché di trattative immobiliari suo padre ha sempre dimostrato di non capirne niente, ma un vuoto emotivo talmente grande che le personalità di suo fratello, suo zio e suo cugino non bastano a riempirlo (e le donne, neanche a parlarne: pavide, e senza nessuna organicità di pensiero). Il geometra, infilato dentro un completo bianco che dà risalto alla sua abbronzatura e lo rende simile a Peter Sellers in Hollywood Party, il geometra, che la guarda con circospezione non appena la vede arrivare, chissà se si rende conto che la fermezza della mascella non è una vera fermezza, sono denti stretti per non piangere, il geometra, quindi, le chiede come sta?, e lei risponde bene, perché a rispondere la verità, a una domanda del genere, si perderebbe troppo tempo.
La ragazza punta il dito sul progetto, spiegato sul tavolo di marmo, pone delle questioni, sottolinea i punti di maggiore gravità; non appena il geometra accenna a quelli che erano i desideri del padre, lei taglia corto: papà non c'è più. Ma non aggiunge tocca a me adesso mettervi paura a tutti.
Il cugino sottolinea gli aspetti tecnici della questione – egli detiene una laurea in ingegneria edile, è il suo campo, ne sa più di tutti gli altri, forse pure del geometra, giacché sembra immune da furberie e malafede. Sua moglie, la sua bionda moglie, fa una breve apparizione. Il bambino (un anno e tre mesi), dorme. Pare che non gli sia permesso toccare la terra con le mani.
La ragazza, di fronte a questa solida e tradizionale divisione dei ruoli, s'incazza ancora di più.
Il geometra, messo via il progetto e alzatosi in piedi per salutare, stringendole la mano dice: Signorina, lei è come suo padre.

(Otto ore dopo la ragazza piange avvertendo per la prima volta dopo molto tempo il vuoto affettivo, simbolico e morale che le si è aperto, incolmabile, nel cuore).

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nervi

permalink | inviato da hooverine il 27/8/2008 alle 19:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio        settembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



Il Lato B dell'informazione
La Repubblica

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from hooverine. Make your own badge here.




Movimento per la chiusura delle tube di faloppio (MCTF)

Il Dr.Psycho dice che sono un blogger
Scopri cosa dice di te su http://psycho.asphalto.org/test/.