Blog: http://hooverine.ilcannocchiale.it

lungo la china

Avete presente quel periodo dell'esistenza in cui tutto ci parla? Le canzoni, i film, i libri, le grandi storie d'amore che ci raccontano, i palazzi, gli odori, tutto è lì per noi, il nostro sfondo per imprese eroiche o per struggimenti senza dubbio unici, tutto è concorde, le vibrazioni delle corde vocali di Emidio Clementi, tutto quanto.
Quel periodo sta finendo, per me. Come faccio a trattenerlo? Come faccio a mantenere i ricordi? Nessuna canzone d'amore è anche per me. Nessuno urla dalle casse per me. Le strade non mi promettono niente. È la vecchiaia. Io, come i cani, ho un'età biologica che non coincide con quella anagrafica. Per esempio adesso ho come minimo 45 anni.
Certo, non sto ad assistere impotente. Provo a tamponare con progetti velleitari e infruttuosi. Tipo tagliare i capelli. Tipo farmi iniezioni di musica sentimentale ma non troppo. Tipo comprare cose a poco prezzo. Tipo chiedermi da quanto tempo non piango, e forse è accaduto poco poco tempo fa.

Pubblicato il 12/6/2008 alle 17.39 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web