Blog: http://hooverine.ilcannocchiale.it

le chiavi

No, non ho niente da fare, niente da dire. Sto nel salotto dai soffitti alti, le imposte chiuse, un leggero freddo. Non ho nulla di intelligente o di evocativo da scrivere, quindi è arrivato il momento della comicità involontaria delle chiavi di ricerca di questo blog. Possono essere suddivise in alcune categorie: pornografica, psicologica/medica, pratica, scolastica, random.
Le chiavi pornografiche. Nel 2009 vincono “clitolide” (con la erre, deficiente); “pacco di peli attraverso le mutandine” (pacco maschile? femminile? comunque troppo rispetto per te, i peli devono tornare in auge nau); “ho sessanta anni e mi faccio le seghe” (EROE); “racconti incestuosi di mutande molto bagnate” (le mutande hanno delle relazioni di parentela tra loro?); “sadomaso masturba con coltello” (interessante); “storie erotiche di mamme che guardano il figlio masturbarsi” (OBS); “pompini amatoriali carabinieri” (il fascino intramontabile della divisa); “handicap madre masturbazione” (vergògnati); “porno done lo fane con animali” (lo fane, lo fane), e per ultimo il criptico “xxl faloppio” (si accettano suggerimenti).
Le chiavi psicologiche/mediche. Poca roba, ma seria: “cura pornofilia” (sicuramente c'è dietro una donna apprensiva); “complesso di elettra irrisolto” (ah, non dirlo a me); “ho sognato un aspirapolvere e dei surgelati” (stai male); “come far fare pipì ad un gatto paralizzato” (variante veterinaria).
Le chiavi pratiche. Uno spaccato di umanità che a volte sorprendentemente sottolinea le mie ossessioni: “biotronic segreti” (sapessi!); “cerco occupazione come tappezziere di carta parati anche a lestero” (ce la puoi fare); “sono italiano se voglio scrivere parole d amore in russo e in slavo cosa devo” (spero non te la diano mai, brutto italiano rincoglionito); “oficio imigrati treviso” (eh, in bocca al lupo, guarda); “donna quarantenne bruna capelli corti cerca uomo serio” (qui c'è solo una donna frivola, mi spiace).
Le chiavi scolastiche. Solo una: “i malavoglia sopravvalutati” (ci hai ragione). In effetti ce n'è un'altra che includerei in questa categoria, ed è “mia madre mi fà fare il culo”.
Infine, le chiavi random, ovvero quelle che potrebbero rientrare nelle altre categorie ma che si distinguono per alcuni tratti specifici. C'è l'evergreen “panineria ambulante”; l'inquietante “vorrei conoscere alcuni pesci surgelati”, ma soprattutto, e qui cala un velo di tristezza (ma davvero): “mio babbo a nervi non so dove è nervosissimo come facci?”
Bene, anche oggi ho svoltato un post inutile, ma almeno mi sono distratta. Ciao ciao.

Pubblicato il 2/3/2009 alle 16.50 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web